Naso che cola: perché si verifica nel freddo e come fermarlo

Nel bel mezzo dell’inverno, non è raro vedere persone col naso che cola per il freddo. Questo fenomeno, tecnicamente noto come rinite vasomotoria, è abbastanza comune ma spesso non capito. Potrebbe esserti capitato di chiederti: …

inverno e il freddo

Nel bel mezzo dell’inverno, non è raro vedere persone col naso che cola per il freddo. Questo fenomeno, tecnicamente noto come rinite vasomotoria, è abbastanza comune ma spesso non capito.

Potrebbe esserti capitato di chiederti: perché quando fa freddo cola il naso? Cosa posso fare per fermarlo? In questo articolo, ci addentreremo in queste domande, analizzando le cause biologiche dietro il naso che cola in condizioni di freddo e parlando di alcuni rimedi per gestirlo.

Iniziare a capire il motivo per cui il naso inizia a colare in condizioni di freddo richiede una breve lezione di anatomia. Il naso è foderato da una membrana mucosa che produce muco, un fluido viscoso che ha il compito di intrappolare particelle, batteri e virus che potrebbero causare infezioni se entrassero nel nostro corpo.

Quando il freddo e l’aria secca dell’inverno colpiscono le narici, il tuo corpo risponde producendo più muco per proteggere le tue vie aeree.

L’aria fredda rende anche l’aria meno umida, sia all’esterno che nei luoghi riscaldati. Se il naso è esposto all’aria secca, si asciuga e quindi crea muco come meccanismo di difesa per mantenere le mucose idratate. Quindi, l’aumento di muco in combinazione con l’aria fredda e secca può provocare il classico “naso che cola”.

raffreddore in inverno
raffreddore in inverno

Ora che abbiamo chiarito il perché del fenomeno, passiamo ai rimedi. Questi presentati sono destinati a fornire sollievo a breve e lungo termine, favorendo la salute nasale generale durante i mesi invernali.

Uno dei modi più immediati per risolvere un naso che cola è usando un fazzoletto. Ma a lungo termine, questa soluzione può irritare la pelle del naso.

Un altro rimedio comune è l’uso di umidificatori. Questi apparecchi possono reintrodurre umidità nell’aria della tua casa, minimizzando la secchezza che induce il tuo corpo a produrre più muco. Un umidificatore può essere particolarmente utile se il riscaldamento della tua casa crea un clima interno molto secco.

L’uso di spray nasali salini può essere un altro modo per combattere i sintomi di un naso che cola causato dal freddo. Aiutano a idratare le narici e a diluire il muco, rendendo più facile il suo passaggio nelle vie aeree.

L’uso di balsami labiali o creme per il naso può aiutare ad alleviare eventuali irritazioni causate dal continuo uso di fazzoletti.

Le bevande calde come il tè o il brodo di pollo, inoltre, possono aiutare a sciogliere il muco e a idratare il corpo, entrambi importanti nel mantenere le vie aeree libere.

Infine, indossare una sciarpa sopra il naso e la bocca può aiutare a riscaldare l’aria prima che entri nel sistema respiratorio, che in risposta produce meno muco, quindi meno naso che cola.

In conclusione, il naso che cola in inverno è una risposta del corpo all’aria fredda e secca, come mezzo per proteggere le vie respiratorie. Ci sono diversi modi per gestirlo, dagli umidificatori alle bevande calde tributi alla mamma natura. Ricorda: anche se può essere fastidioso, il naso che cola è solo il modo in cui il tuo corpo sta cercando di prendersi cura di te.

Lascia un commento